FANDOM


L'indricotherium ,paraceratherium o baluchiterium è un genere di mammiferi ormai estinto che comprendeva enormi rinoceronti senza corno.Viveva in Asia Centrale tra i 20-30 milioni di anni fa,comparve nell'Oligocene superiore e si estinse nel Miocene.

Indricoterio

Caratteristiche Modifica

Alla spalla era alto circa 5.5 m, e a piena estensione del collo era alto in tutto 8 metri e pesante 15-20 tonnellate, il che lo porta, come stazza, tra i sauropodi di medie dimensioni e ad essere il piu’ grande mammifero terrestre mai vissuto. Indricotherium aveva chiaramente un problema considerevole: tutt’ora in Baluchistan d’estate si raggiungono facilmente i 50 gradi C. L’anatomia ci dice che questo animale, come la giraffa, brucava dalle foglie degli alberi, e che doveva essere confinato alle foreste piu’ fitte, che lo schermavano dalla calura estiva. Quando nel miocene, 23 milioni di anni fa, dopo un picco di riscaldamento globale, molte foreste furono rimpiazzate da praterie, l’indracoterio si estinse. Se e’ vero che i mammiferi terrestri piu’ grandi si trovano in Africa, e’ anche vero che hanno adattamenti che consentono di produrre poco calore: gli elefanti ad esempio non corrono, al massimo galoppano, gli ippopotami stanno sempre a bagnomaria e le giraffe hanno un sacco di superficie per disperdere il calore. Nessun mammifero terrestre, comunque, si e’ mai neanche avvicinato alle proporzioni mastodontiche dell’indracoterio con l’eccezione, forse, di un elefantone chiamato Mammuthus sungari, che discendeva da mammut siberiani e viveva nel Pleistocene nel nord della Cina, dove evidentemente faceva cosi’ freddo che era consentito ad un animale peloso di pesare 17 tonnellate ed essere alto il doppio di un elefante moderno. Bisogna essere chiari su una cosa: nessun mammifero terrestre, per quanto grande, potra’ mai sognarsi di raggiungere le immense proporzioni dei dinosauri sauropodi, tipo le 100 tonnellate di Argentinosaurus. Ancora una volta, questo e’ dovuto al vincolo dell’omeotermia che, sebbene assicuri eccellenti prestazioni per quanto riguarda la diversificazione degli habitat, blocca la crescita alle dimensioni massime dell’Indracoterio. Il problema principale e’ sicuramente la dispersione del calore, problema relativo per un animale ectotermo come presumibilmente erano i sauropodi (ma non, probabilmente, i teropodi che non a caso erano molto piu’ piccoli, T. rex pesava “solo” sei tonnellate). L’altro problema e’ che il metabolismo omeotermo richiede molta piu’ energia per essere mantenuto per via di tutte le funzioni accessorie per produrre calore e mantenerlo constante, e questo comporta molto piu’ cibo a parita’ di dimensioni (circa dieci volte di piu’). Un sauropode delle dimensioni di Indracoterio, quindi si sarebbe accontentato di meno cibo permettendogli di aumentare le dimensioni, considerando la quantita’ di foglie a disposizione come il fattore limitante.